Note sul Dottorato

Questa pagina è una traduzione italiana di Notes On The PhD Degree

 

Note sul Dottorato

La settimana scorsa, durante l'ora del caffè del colloquio, diversi studenti hanno coinvolto la facoltà in una discussione sul nostro programma di dottorato. Era chiaro che molti studenti non ne capivano le basi; erano sorpresi da alcune delle domande, e confusi dalle rispettive risposte.

Queste note mirano a dare informazioni di base sullo scopo di un programma di dottorato, nel tentativo di aiutare gli studenti a decidere se perseguire una tale laurea o meno.

Le Basi

Una Laurea di Dottore in Filosofia, abbreaviato in Ph.D. (dottorato in Italiano) è il più alto grado accademico a cui chiunque può ambire. Conseguirlo richiede studi approfonditi e un intenso sforzo intellettuale, e per questo meno dell'uno per cento della popolazione riesce nell'impresa. La società mostra rispetto per chi ha conseguito un dottorato di ricerca, chiamandoli con l'appellativo "Dottore''.

Per prendere un Ph.D. si devono raggiungere due traguardi. Primo, bisogna padroneggiare completamente un argomento specifico. Successivamente andranno approfondite le conoscenze in merito.

Padroneggiare un Argomento

Per padroneggiare un argomento, uno studente dovrà cercare nella letteratura pubblicata tutto ciò che è stato scritto sull'argomento. Nelle discipline scientifiche, uno studente inizia studiando opere di riferimento generali, come i libri di testo. Alla fine, lo studente dovrà anche cercare sulle riviste scientifiche, le pubblicazioni che gli scienziati utilizzano per scambiarsi le informazioni e registrare rapporti sulle loro indagini scientifiche.

Ogni università stabilisce le linee guida generali che uno studente deve seguire per ottenere un dottorato di ricerca, e ogni college o dipartimento all'interno di un'università stabilisce standard specifici con cui misurare la padronanza dell'argomento. Di solito, nella preparazione di una laurea in un certo ambito, uno studente dovrà prima conseguire una Laurea Generale e poi una Specifica (o equivalente) in quel campo, o uno strettamente correlato. Per dimostrare la completa padronanza della materia, a uno studente può essere richiesto di completare ulteriori corsi di laurea, mantenere una media di alto livello, o passare una serie di esami speciali. In molte istituzioni, gli studenti devono fare tutte e tre le cose.

Dato che gli esami da sostenere nel dottorato di ricerca servono a valutare le conoscenze avanzate, essi sono creati e valutati da un comitato di esperti, ciascuno dei quali anch'egli laureato.

Estendere la Conoscenza

L'essenza di un dottorato di ricerca, l'aspetto che contraddistingue il dottorato da altri lavori accademici, può essere riassunto in una sola parola: ricerca. Per estendere la conoscenza, bisogna esplorare, investigare e contemplare. La comunità scientifica usa il termine ricerca per rappresentare l'idea.

Nelle discipline scientifiche, la ricerca implica spesso sperimentazione, ma è in realtà molto più di semplici esperimenti - significa interpretazione e comprensione profonda. Per gli scienziati informatici, la ricerca significa cercare di scoprire i principi alla base del calcolo e della comunicazione digitale. Un ricercatore deve scoprire nuove tecniche che aiutino a costruire o utilizzare meccanismi computazionali. I ricercatori cercano nuove astrazioni, approcci, algoritmi, principi o comunque nuovi meccanismi.

Per completare un dottorato di ricerca, ogni studente deve presentare i risultati delle proprie ricerche alla facoltà in un lungo documento formale, chiamato dissertazione (più comunemente conosciuta come tesi). Lo studente deve quindi presentare la propria dissertazione alla facoltà, e difendere il proprio lavoro in una prova orale.

Relazione con i Prodotti

In alcuni casi, i risultati della ricerca scientifica possono essere utilizzati per sviluppare nuovi prodotti, o migliorare quelli esistenti. Tuttavia gli scienziati non usano il successo commerciale o potenziali profitti commerciali come metro di misura del loro lavoro; conducono invece indagini per favorirne la comprensione umana e le conoscenze acquisite. Spesso, i benefici commerciali della ricerca scientifica sono molto maggiori a lungo termine che a breve.

Attività di Ricerca

La ricerca in Informatica può includere attività molto diverse tra loro, come progettare e costruire nuovi sistemi informatici, dimostrare teoremi matematici, scrivere software per computer, misurare le prestazioni di un sistema informatico, utilizzare strumenti analitici per valutare un progetto o studiare gli errori dei programmatori mentre costruiscono un grande sistema software. Poiché un ricercatore sceglie le attività appropriate per rispondere a tutte le domande di un'indagine di ricerca, e considerando che sorgono nuove domande mentre l'indagine è ancora in corso, le attività di ricerca variano di progetto in progetto, e nel tempo, anche per un singolo progetto. Un ricercatore deve essere preparato a utilizzare tutta una serie di approcci e strumenti.

Alcune Domande da Porre

Molti di voi staranno chiedendosi se conseguire un dottorato di ricerca. Ecco alcune domande che in genere ci facciamo.

  1. Vuoi davvero una carriera nella ricerca?

Prima di iscriversi a un dottorato di ricerca, dovresti considerare attentamente i tuoi obiettivi a lungo termine. Essendo la laurea la preparazione alla ricerca, dovresti chiederti se lavorare in una simile posizione è il tuo obiettivo a lungo termine. Qualora fosse il caso, un Ph.D è il percorso perfetto per il tuo caso (alcuni sono riusciti a ottenere una posizione di ricercatore senza dottorato, ma sono l'eccezione, non la regola). Se invece desideri una carriera non da ricercatore, questa laurea non fa sicuramente per te.

  1. Vuoi una posizione accademica?

Un dottorato è di fatto "la carta di garanzia" per una posizione accademica. Anche se è possibile ottenere una posizione accademica senza un dottorato di ricerca, le probabilità di riuscirci sono basse. Le principali università (nonché la maggior parte) richiedono che ogni membro della propria facoltà abbia un dottorato di ricerca, e che si impegni nelle relative attività. Perché? Per assicurare che i docenti abbiano competenze sufficienti per insegnare nei corsi avanzati, e per costringerli a rimanere aggiornati nel campo che hanno scelto. Il protocollo diplomatico del Dipartimento di Stato degli U.S.A. classifica il titolo "professore" più in alto rispetto all'appellativo di "dottore''. Lo fa nel riconoscimento dei requisiti accademici: la maggior parte dei professori ha un dottorato di ricerca, ma non tutti i dottorati sono professori.

  1. Hai quello che ci vuole?

È difficile per un individuo valutare le proprie capacità. Le seguenti linee guida e domande potrebbero esserti d'aiuto.

Intelligenza:

Nei tuoi corsi universitari e laureati, eri più vicino ai migliori della tua classe o andavi male? Come ti sei comportato nel GRE o negli altri test standardizzati?

Tempo:

Sei pronto ad affrontare un progetto più grande di qualsiasi altro che tu abbia mai intrapreso prima? Dovrai impegnarti per molti anni di duro lavoro. Sei disposto a ridurre o a rinunciare ad altre attività?

Creatività:

Le scoperte della ricerca si verificano spesso quando si guardano i vecchi fatti affermati sotto un'ottica diversa. Sei bravo a trovare soluzioni ai problemi? Ti piacciono i "rompicapi" ed enigmi simili? Sei bravo a risolverli? A scuola trovavi la matematica avanzata piacevole o difficile?

Intensa curiosità:

Hai sempre avuto il desiderio di capire il mondo intorno a te e scoprire come funzionano le cose? Una curiosità naturale semplifica la ricerca. Facevi sempre lo stretto necessario o approfondivi ulteriormente per conto tuo?

Adattabilità:

La maggior parte degli studenti non è preparata per il dottorato. Quest'ultimo è inaspettatamente considerato diverso dal lavoro di corso. Spinti improvvisamente in un mondo in cui nessuno conosce le risposte, a volte gli studenti si perdono. Riesci ad adattarti a nuovi modi di pensare? Riesci a tollerare la ricerca di risposte anche quando nessuno conosce le domande precise?

Motivazione personale:

Alla fine del percorso preuniversitario di uno studente, quest'ultimo si sarà abituato a ricevere i voti per ciascuna materia ogni semestre. In un dottorato il lavoro non è suddiviso ordinatamente in corsi separati, i professori non ripartiscono i compiti in piccole parti, e lo studente non riceve un voto per ogni piccolo passo. Sei abbastanza automotivato per continuare a lavorare verso un obiettivo senza un incoraggiamento quotidiano?

Competitività:

Se scegli di iscriverti a un dottorato di ricerca, dovrai competere con quelli più "in cima" di te. Ancora più importante, una volta diplomato, tra i tuoi pari vi saranno alcune delle persone più brillanti al mondo. Sarai misurato e giudicato in confronto a loro. Sei disposto a competere nel mondo dei dottorati?

Maturità:

Rispetto ai corsi, attentamente pianificati da un insegnante, il dottorato di è meno strutturato. Avrai più libertà nel fissare i tuoi obiettivi, determinare il tuo programma giornaliero e seguire idee interessanti. Sei pronto ad accettare la responsabilità che accompagna queste libertà aggiuntive? Il tuo successo o fallimento nel dottorato di ricerca dipende da questo.

Alcuni avvertimenti:

Gli studenti a volte si iscrivono a un corso di laurea per dottorato per le ragioni sbagliate. Dopo un po' si rendono conto di essere sopraffatti dalla pressione. Prima di iniziare va capito che un dottorato di ricerca non è:

Di per sé prestigioso

Quasi tutti coloro che hanno conseguito un dottorato di ricerca sono orgogliosi dei loro sforzi e del risultato ottenuto. Tuttavia, dovresti capire che una volta diplomato, lavorerai in un gruppo di scienziati anch'essi con un dottorato di ricerca. (Un membro della facoltà era solito rimproverare gli studenti arroganti dicendo: "Non capisco perché pensi sia un grande risultato - tutti i miei amici hanno un dottorato!'').

Una garanzia di rispetto per tutte le tue opinioni

Molti studenti credono che una volta guadagnato un dottorato di ricerca le persone rispetteranno automaticamente tutte le loro opinioni. Capirai, tuttavia, che in pochi ritengono che un dottorato di ricerca in un ambito ti renda automaticamente un'autorità sugli altri. È particolarmente vero nella scienza delle comunicazioni; il rispetto va guadagnato.

Un obiettivo di per sé

Un dottorato ti prepara per la ricerca. Se tutto quello che ti serve è un diploma da appendere al muro, puoi ottenerne uno in diversi modi molto più semplici. Dopo esserti laureato, avrai l'occasione di confrontare lo storico dei tuoi risultati con quelli di altri scienziati. Capirai che ciò che conta è il lavoro di ricerca accumulato dopo che uno scienziato ha terminato la sua educazione formale.

Una garanzia di lavoro

Quando un'economia rallenta, tutti ne possono soffrire. In effetti, alcune aziende riducono la ricerca come preambolo alla riduzione della produzione, rendendo i dottorati particolarmente vulnerabili. Inoltre, una volta ottenuto un dottorato, molte aziende non assumeranno per una posizione non di ricerca. Come nella maggior parte delle professioni, l'occupazione continua dipende da un impiego continuo.

Un modo pratico per impressionare la tua famiglia o gli amici

Tua madre potrebbe essere orgogliosa ed entusiasta quando ti iscrivi a un corso di laurea per dottorato. In fin dei conti, le piacerà vantarsi di suo figlio chiamandolo "dottore". Tuttavia, il desiderio di impressionare gli altri è una motivazione insufficiente per lo sforzo richiesto.

Qualcosa che puoi "provare" per scoprire quanto sei intelligente

Ci dispiace, ma non funziona così. A meno che tu non ti impegni totalmente, fallirai. Dovrai lavorare per ore lunghissime, affrontare molte delusioni, allungare le tue capacità mentali e imparare a trovare ordine tra fatti apparentemente caotici. A meno che tu non abbia adottato a lungo termine l'obiettivo di diventare un ricercatore, gli impegni quotidiani ti logoreranno. Gli standard sembreranno ingiustificatamente alti; il rigore sembrerà eccessivo. Se lo consideri solo un test, alla fine te ne andrai.

L'unico argomento di ricerca che tu abbia mai seguito

Molti studenti commettono l'errore di vedere l'ambito del loro dottorato come la loro zona di ricerca per tutta la vita. Presumono che ogni ricercatore lavori solo in un campo, perseguendo sempre lo stesso argomento al suo interno e utilizzando sempre gli stessi strumenti e approcci. I ricercatori esperti sanno che sorgono costantemente nuove domande, e che le vecchie possono diventare meno interessanti col passare del tempo, o se vengono scoperti nuovi fatti. I migliori cambiano argomenti e ambiti. Questo li tiene aggiornati e stimola il pensiero. Pianifica subito di andare avanti; preparati al cambiamento.

Più facile che entrare nella forza lavoro

Troverai che il percorso per il completamento di un dottorato di successo diventa molto più ripido dopo l'inizio. La facoltà impone vincoli al tuo studio e non consente agli studenti improduttivi di rimanere nel programma.

Meglio delle alternative

Per molti studenti, un dottorato di ricerca può essere una maledizione. Spesso devono scegliere tra essere in cima tra chi ha conseguito un master, o essere un ricercatore mediocre. La facoltà a volte consiglia agli studenti di scegliere tra "capitano della squadra B" o "portaborse" nella squadra A. Tutti devono decidere cosa vogliono e quale professione li stimolerà di più. Ma gli studenti dovrebbero prima di tutto essere realistici riguardo alle loro capacità. Se davvero non riesci a capire cosa fare, chiedi ai membri della facoltà.

Un modo per guadagnare di più

Per quanto non si sentano statistiche negli ultimi anni, gli studenti universitari erano soliti stimare il "pagamento" utilizzando gli stipendi iniziali delle posizioni Ph.D e M.S., il tempo medio necessario per ottenere un dottorato di ricerca., il valore delle stock option e il rendimento attuale degli investimenti. Per un periodo di almeno cinque anni, dati di cui siamo a conoscenza, il risultato è stato chiaramente negativo. Basta dire che la ricerca si sceglie perché la si ama; un dottorato non è certo una strada spianata verso la ricchezza.

Le buone notizie:

Nonostante tutti i nostri avvertimenti, siamo orgogliosi di aver conseguito il dottorato, e dei nostri risultati di ricerca. Se hai capacità e interesse, una carriera di ricerca può portare vantaggi senza pari in qualsiasi altra professione. Incontrerai e lavorerai con alcune delle persone più brillanti del pianeta. Raggiungerai idee al di là della tua portata e, così facendo, estenderai le tue capacità intellettuali. Troverai soluzioni a problemi mai risolti prima. Esplorerai concetti sconosciuti. Scoprirai principi che cambiano il modo in cui le persone utilizzano i computer.

La gioia della ricerca:

Un collega ha riassunto le sensazioni di molti ricercatori riguardo alla loro professione. Quando gli chiesero perché passasse così tante ore in laboratorio, notò che le alternative sarebbero state andare a casa, dove avrebbe fatto le stesse cose che facevano milioni di altre persone, o a lavorare nel suo laboratorio, dove avrebbe potuto scoprire cose che nessun'altro essere umano aveva mai scoperto. Il sorriso sul suo volto raccontava la storia: per lui lavorare sulla ricerca era gioia allo stato puro.